» » La Grande Guerra 1914–1918. Stato onnipotente e catastrofe della civiltà

La Grande Guerra 1914–1918. Stato onnipotente e catastrofe della civiltà

$18.00

Questo testo intende documentare come l’accrescimento dei poteri politici sia all’origine della conflittualità che portò al disastro: una “guerra totale”, inevitabile conseguenza della costruzione dello “Stato totale”.

Per comprarlo in dollari o in sterlina: $ 18.00 / £ 13.00

€18,00

Categories: ,

Description

Autore: Beniamino Di Martino
ISBN 978-1946374073
22.9 x 15.2 cm, 280 pagine
Amazon links: € 18,00 / $ 18.00 / £ 13.00

La Prima Guerra Mondiale «fu il risultato di una lotta lunga ed aspra contro lo spirito liberale e l’inizio di un’epoca di contestazione ancor più aspra dei principi liberali». Questo pensiero di Ludwig von Mises consente di rendere subito chiara una spiegazione delle cause remote e prossime della Grande Guerra, spiegazione molto differente da quelle più comuni. Questo testo intende documentare come l’accrescimento dei poteri politici sia all’origine della conflittualità che portò al disastro: una “guerra totale”, inevitabile conseguenza della costruzione dello “Stato totale”.

Con questo suo nuovo libro, Di Martino ci dona una lettura inedita della Grande Guerra, che appare come un grande conflitto tra un liberalismo ottocentesco che non pervenne mai a reale maturazione, e le nuove forze liberticide e centralistiche che terranno per oltre mezzo secolo in pugno l’Europa e il mondo, e la cui presenza è ancora purtroppo molto viva all’inizio del terzo millennio.
Paolo L. Bernardini (Accademia dei Lincei – Università dell’Insubria)

Dopo i riconoscimenti ricevuti per il libro Rivoluzione del 1789, Di Martino ha confermato le sue notevoli doti di storico pubblicando uno studio su un altro avvenimento decisivo della storia contemporanea: la Prima Guerra Mondiale.
Guglielmo Piombini (saggista ed editore)

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “La Grande Guerra 1914–1918. Stato onnipotente e catastrofe della civiltà”